Questo sito utilizza cookie e tecnologie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito www.alimenticani.it senza modificare le impostazioni dei cookie accetti le nostre politiche sulla privacy, che puoi vedere nel dettaglio al link http://www.alimenticani.it/cookie-policy

Stampa

Centro Veterinario Aleandri di Roma, un sito web tutto nuovo

Nuovo look per il sito ambvetaleandri.eu! Il Centro Veterinario Aleandri di Roma, attento già da anni agli apporti del mondo virtuale e delle nuove tecnologie, oggi è on line con un sito più bello, più facile da consultare e sempre più ricco di contenuti.

Cominciamo dai colori: bianco, arancione e marrone, ovvero le tonalità della terra, della natura, delle giornate più felici passate all'aperto con il tuo meraviglioso amico a quattro zampe.

Molto evocativo anche il logo con un cane e un gatto pieni di gioia, vitalità e salute: non una condizione ideale, ma una concreta realtà alla portata di tutti i pelosi seguiti da un team medico attento, sensibile e preparato. La struttura del sito è concepita appositamente per agevolare una navigazione facile e intuitiva: le sezioni sono ben visibili, e vi si accede direttamente dalla home page.

Centro Veterinario Aleandri di Roma, un sito web tutto nuovo

In questo modo è possibile trovare ciò che si cerca nel modo più semplice e rapido. Alcune sezioni sono dedicate alle informazioni di contatto, con la possibilità di richiedere informazioni e di prenotare direttamente on line.

La categoria "Prestazioni" illustra in dettaglio tutti i servizi medici dell'ambulatorio: chirurgia, medicina interna, check up, ortopedia, cure dentali, ostetricia, ginecologia, vaccinazioni, cardiologia, analisi cliniche, diagnostica per immagini (ecografia, radiografia, endoscopia, ecc.).

Apposite pagine forniscono ogni delucidazione sulle questioni "burocratiche" (microchip, Anagrafe, regole per viaggiare, ASL, vaccinazioni ed esami particolari, smarrimento, passaporto, libretto sanitario e altri documenti). E se cerchi un allevamento o un pet shop di fiducia, il sito ti fornisce indicazioni preziose nella sezione dedicata.

Cliccando sul pulsante in alto a destra, inoltre, si accede ad un blog con tanti utili consigli sulla salute del tuo migliore amico.

Accedi ora ai nostri servizi >>

Stampa

BWild le crocchette Grain Free e Low Grain di Monge per l’alimentazione del cane

Il cane è un predatore: lo dimostra la sua anatomia e lo dimostrano le sue preferenze in fatto di cibo. Anche quando gioca all'aria aperta, la sua inclinazione a cacciare, vagare e catturare ne rivela la diretta discendenza dal lupo grigio.

La sua alimentazione ideale, quindi, non è onnivora ma strettamente carnivora. L'innovativa linea di crocchette Monge BWild mira a riprodurre la dieta che il tuo migliore amico avrebbe allo stato di natura per realizzare una nutrizione perfettamente congeniale al suo fabbisogno e alle sue capacità digestive.

 BWild le crocchette Grain Free e Low Grain di Monge per l’alimentazione del cane

L'importanza della carne nella dieta del cane

L'organismo del cane è anatomicamente strutturato per una nutrizione a base di proteine animali. La bocca e i denti sono fatti apposta per dilaniare la preda; l'ambiente altamente acido dello stomaco e l'intestino corto agevolano un processo digestivo molto rapido, possibile solo con alimenti semplici e facilmente assimilabili come, appunto, le carni. Del tutto assenti, invece, gli enzimi e gli altri elementi che consentono la digestione dei carboidrati complessi. Ma c'è un altro aspetto che rivela la naturale predisposizione del cane verso una nutrizione carnivora.

L'intera struttura fisica del tuo peloso, infatti, necessita di un sostegno nutrizionale molto specifico che, in quantità e qualità, solo le carni sono in grado di dare, e precisamente:

- proteine e aminoacidi essenziali per il tessuto muscolare;

- sali minerali per le ossa, i denti e la funzionalità cardiovascolare;

- vitamine per la vista, il sistema immunitario e l'efficienza cerebrale;

- antiossidanti per la giovinezza cellulare e la prevenzione di tumori e malattie;

- un apporto calorico bilanciato per il fabbisogno energetico quotidiano;

- acidi grassi essenziali per il corretto equilibrio delle funzioni metaboliche e per la bellezza del manto.

Si può ben dire quindi che la carne, da sola, basta a nutrire il cane in modo completo, non solo per il suo apporto nutrizionale, ma anche per la sua perfetta assimilabilità. Il cane, infatti, digerisce la carne con estrema facilità assorbendone tutti i nutrienti senza il rischio di problemi gastrointestinali, intolleranze o sovrappeso.

Per risultare davvero sana, quindi, la sua alimentazione dovrà prevedere alte inclusioni di carne come primo ingrediente. Frutta, verdura e altre integrazioni funzionali completeranno l'azione nutritiva della fonte proteica. La presenza di una fonte di carboidrati ad elevata tollerabilità e a basso indice glicemico fornirà al tuo peloso tutta l'energia di cui ha bisogno evitando disturbi digestivi e altri squilibri.

 BWild le crocchette Grain Free e Low Grain di Monge per l’alimentazione del cane

Monge BWild “Feed the Instinct”: le linee Grain Free e Low Grain

Con le linee di alimenti secchi "BWild" , Monge ti consente di nutrire il tuo cane nel modo più sano, completo e sicuro. Unendo i benefici dell'alimentazione carnivora "secondo natura" alle proprietà di vegetali funzionali e altamente assimilabili, queste formule supportano il benessere ottimale del tuo peloso a qualsiasi età.

Più del 65% di ingredienti di origine animale fornisce il più intenso apporto proteico con la massima digeribilità, e con un'appetibilità tutta naturale in grado di accontentare anche i palati più esigenti. Un'accurata selezione di frutti, erbe e ortaggi ricchi di acqua, fibre e prebiotici X.O.S. migliora la salute dell'intestino e assicura il giusto contributo di vitamine (A, C, E, gruppo B) per l'efficienza delle funzioni cognitive e il potenziamento della risposta immunitaria. L' aggiunta di Spirulina difende le cellule dall'azìone dei radicali liberi mantenendo la vitalità di organi e tessuti e contrastando i disturbi legati all'invecchiamento.

La yucca schidigera e la polpa di barbabietola, fonti di fibre, favoriscono la regolarità intestinale e aiutano a ridurre gli odori di feci e urine. I semi di lino, ricchi di acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6, preservano la cute dalle infiammazioni migliorando la lucentezza e la consistenza del manto. Gli Omega 3 e 6, inoltre, sono benefici per le articolazioni, e svolgono un'efficace attività riequilibrante sul cuore e sui livelli di colesterolo. A seconda delle esigenze, puoi scegliere le crocchette Monge Bwild per il tuo cane tra due diverse formulazioni :

- BWild Low Grain.

Ideale per i cani più attivi, questa linea punta sull'apporto energetico di cereali altamente tollerati e a basso carico glicemico come il riso e l'avena. L'apporto proteico è assicurato da elevate inclusioni di carni nutrienti e leggere (Oca, Cinghiale e Cervo nelle tre versioni Adult e Cervo nella versione Puppy e Junior per cani cuccioli).

- BWild Grain Free.

Perfette per i cani più sensibili, le crocchette di questa gamma puntano sul potere nutritivo di carni e pesci leggeri e intensamente proteici (Anatra, Agnello, Salmone, Acciughe nelle versioni Adult; Anatra nella versione Puppy e Junior).

Del tutto prive di cereali, le formule BWild Grain Free utilizzano fonti energetiche alternative e altamente digeribili come le patate e i piselli.

Tutte le ricette Monge BWild non contengono coloranti, conservanti artificiali e altri ingredienti non congeniali all'intestino del tuo prezioso amico. Una scrupolosa attenzione alla qualità delle materie prime e dei processi di lavorazione rende ogni alimento una vera fonte di benessere.

Acquista ora le crocchette Monge BWild >>>

Stampa

Cure dentali del cane e del gatto, quello che devi sapere

Esattamente come gli esseri umani, anche i cani e i gatti possono soffrire di problemi dentali e gengivali. Colpa del tartaro, ovvero di quell'accumulo di placca che si deposita e si calcifica sullo smalto del dente. A lungo andare, il tartaro provoca all'animale vari disturbi: infiammazione e infezione delle gengive, dolore, perdita dei denti, alitosi e perfino miocarditi, patologie renali e problemi al fegato.

Come prevenirlo? Sono due i fattori di maggiore efficacia nel contrastare la formazione del tartaro:

- Un'alimentazione a base di crocchette. Durante la masticazione, la crocchetta produce un effetto abrasivo che mantiene i denti puliti e rafforza le gengive. Per questo, i cani e i gatti che si nutrono prevalentemente di alimenti secchi sono meno soggetti alla formazione del tartaro;

- Una regolare igiene orale. Ebbene si, anche i cani e i gatti devono "lavarsi i denti" ogni giorno. Naturalmente, non con gli stessi prodotti ad uso umano, che possono produrre effetti tossici.

Esistono in commercio spazzolini e dentifrici studiati appositamente per i nostri amici a quattro zampe: gli spazzolini hanno una forma ergonomica che agevola il proprietario durante lo spazzolamento e non fa male al peloso; i dentifrici sono formulati in modo da risultare graditi al palato e da non richiedere risciacquo.

 Cure dentali del cane e del gatto, quello che devi sapere

E' importante abituare gradualmente l'animale all'uso di questi prodotti: si comincia facendogli assaggiare una piccola quantità di dentifricio per poi strofinargliela delicatamente sui denti, eseguendo movimenti verticali. In un secondo momento, si può passare all'uso dello spazzolino, trattando i denti più sensibili (gli incisivi in particolare) con estrema cautela.

Può accadere che, nonostante una regolare pulizia domestica, il tartaro si formi ugualmente e in grande quantità: in questo caso, il nostro amico ha decisamente bisogno di una detartrasi. Questo trattamento va eseguito solo dal veterinario: è un intervento molto semplice e veloce che viene eseguito, per ovvi motivi di sicurezza, in anestesia generale.

Dapprima, il tartaro viene rimosso con speciali strumenti; poi si passa alla lucidatura dentale e infine alla somministrazione di prodotti antibiotici e/o antisettici. La detartrasi è efficace, ma non risolutiva: con il passare del tempo, infatti, gli accumuli si riformano e richiedono una nuova detartrasi.

Nella maggior parte dei casi, l'intervento deve essere ripetuto a distanza di 1-2 anni, ma per alcune razze canine (quelle nane, ad esempio) può essere necessario a distanza di soli sei mesi.

Per saperne di più >>

Stampa

Virus della Rabbia e analisi per la Determinazione degli anticorpi, istruzioni per l'uso

Come determinare gli anticorpi nei confronti del virus della Rabbia? Il punto di riferimento, in questo caso, è l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale, al quale dovrà essere inviato un campione di sangue insieme ad un'apposita documentazione. Vediamo insieme quali sono gli step di questa procedura.

 Virus della Rabbia e analisi per la Determinazione degli anticorpi, istruzioni per l'uso

- Il prelievo.

L'animale dovrà essere sottoposto ad un normale prelievo di sangue, effettuato dal veterinario di fiducia. Sono autorizzati ad eseguire il prelievo tutti i veterinari iscritti all'Ordine, tanto ASL quanto liberi professionisti. Per la titolazione è importante che il sangue venga inviato senza anticoagulante; per evitare l'emolisi, è preferibile l'invio di siero nella misura di almeno 1,5 ml. Attenzione: il campione non dovrà mai essere congelato. Per conservarlo, si raccomanda una temperatura massima di 4°C. Il campione andrà contrassegnato con nome e numero del microchip dell'animale, specificando anche il nominativo del proprietario.

- Modulo e ricevuta di versamento.

Una volta prelevato il campione, il veterinario dovrà compilare e firmare un apposito modulo, a cui va unita la ricevuta del versamento di 53,05 euro. Per effettuare questo pagamento sono previste tre modalità: direttamente presso gli uffici dell'Istituto, tramite bonifico bancario (Unicredit - Banca di Roma Ag. Ciampino (RM) IBAN: IT44L0300239550000400001593) o con bollettino postale (Conto Corrente n° 57317000).

- Consegna.

Anche per la consegna del campione e della relativa documentazione è possibile scegliere fra diverse opzioni: si può portare il tutto personalmente recandosi in Istituto, oppure effettuare un invio tramite posta o corriere. In quest'ultimo caso bisogna preavvertire della spedizione mandando una mail ai seguenti indirizzi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

- Esito.

L'Istituto risponde entro una ventina di giorni lavorativi dall'arrivo del campione in laboratorio: per ritirare l'esito ci si può recare direttamente in Istituto oppure indicare una modalità alternativa sul modulo di accettazione (via fax, via posta, ecc.). Chi lo desidera può richiedere la fattura intestata al veterinario o al proprietario, indicando i dati di fatturazione (nome, cognome, indirizzo, codice fiscale o partita iva) sul conto corrente postale o sulla causale del bonifico bancario, oppure comunicandoli via fax (06/79099464/303) o email ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). Per qualsiasi informazione sul pagamento e la fatturazione, l'Istituto è disponibile telefonicamente al numero 0679099407.

L'indirizzo dell'Istituto a cui inviare campioni e modulo è:
Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana
Via Appia Nuova 1411 - Ciampino (Roma).

Per saperne di più >>

Stampa

Piccola guida alla vaccinazione del cane

La vaccinazione è una procedura veterinaria che serve ad immunizzare il cane nei confronti di malattie infettive gravi, altamente contagiose e attualmente incurabili.

Tali malattie procurano al cane atroci sofferenze, ed hanno un esito spesso letale; in mancanza di terapie efficaci e risolutive, è possibile combatterle solo con la prevenzione attraverso vaccini specifici.

Essendo una procedura medica, la somministrazione di qualsiasi vaccino deve essere eseguita esclusivamente da un veterinario iscritto all'Ordine, l'unico in grado di effettuarla con le giuste modalità e senza effetti indesiderati. Il cane può essere vaccinato già a partire dai 50 giorni di vita (nel caso di alcuni particolari vaccini, anche prima).

Ogni piano vaccinale ha tempistiche e procedure differenti, ma tutti hanno un aspetto in comune: il richiamo. Una volta effettuato, infatti, ogni vaccino assicura una copertura efficace per un periodo di tempo che può variare dai 6 ai 36 mesi: alla scadenza di questo termine (che verrà indicata dal veterinario su un apposito libretto) il vaccino deve essere somministrato nuovamente, così da poter proseguire la sua attività immunizzante.

Piccola guida alla vaccinazione del cane 

Ma quali sono, esattamente, i vaccini specifici per il cane? In tal senso, vengono distinti due grandi gruppi:

- vaccini obbligatori, detti anche "core" o vaccini di base. Di questa categoria fanno parte cimurro, epatite infettiva, parvovirosi e leptospirosi. Contro queste malattie infettive devono essere obbligatoriamente vaccinati tutti i cani, senza distinzioni: oltre ad essere gravissime e mortali, infatti, tali patologie si diffondono rapidamente in ogni tipo di ambiente, ed interessano quindi tanto i cani che svolgono attività all'aperto, quanto quelli che non escono mai di casa;

- vaccini non obbligatori o facoltativi. A questa tipologia appartengono le profilassi che vengono prescritte solo in alcuni particolari casi. Se il tuo cane frequenta spesso parchi pubblici, centri di addestramento o altri luoghi dove può venire a contatto con altri cani, ad esempio, il veterinario ti suggerirà di vaccinarlo contro la tosse dei canili, una malattia molto diffusa nei contesti con un alto livello di promiscuità.

Analogamente, dovrai vaccinare il tuo cane contro la leishmania qualora viviate in una zona considerata "a rischio" per l'elevata concentrazione di zanzare che la trasmettono. L'antirabbica, invece, viene richiesta obbligatoriamente in alcune situazioni peculiari (viaggi all'estero, esposizioni, rilascio del Passaporto Europeo per animali da compagnia).

In tutte le altre situazioni viene considerata facoltativa, ma la legge potrebbe cambiare qualora aumentassero i focolai: chiedi sempre aggiornamenti al tuo veterinario. Questa vaccinazione è comunque altamente consigliata in alcune aree boschive d'Italia ad alto rischio.

Per vaccinare il tuo cane a Roma recati presso l'Ambulatorio Veterinario Aleandri >>